“Oltre la materia”, è stata un’interessante mostra fotografica che si è tenuta a Galliate. Nella suggestiva cornice del castello, dieci artisti contemporanei hanno esposto le loro opere, intrecciando sapientemente l’armonia che coesiste tra immagine e materia. La sfida della mostra è stata proprio quella di creare un connubio tra i materiali più innovativi (plexiglas, alluminio, legno ecc.), per dare vita a oggetti di uso quotidiano, connotati da un’impronta espressiva nuova. All’evento hanno partecipato i curatori della mostra, l’architetto Daniela Grandi e Massimo Mantovani di Co.Ideas, oltre agli artisti e le autorità. È stata un’occasione interessante anche per tanti aspiranti architetti e progettisti in fase di formazione per i quali è stato organizzato un workshop dedicato dall’ordine degli architetti di Novara e Vco.

Gli artisti che hanno esposto, oltre a me, sono stati: Fabio Bozzani,  Stefan Davidovici, Emiliano Maiolo, Mariangela Anzani, Angelo Eduardo Pagani, Stefano Pedroni, Daniele Poli, Walter Zerla e Raffaella Bozzola.

Con l’esposizione dei miei lavori alla mostra hanno voluto presentare la mia professione e ciò che faccio ma anche dimostrare come vengono bene le stampe di altro tipo all’interno del settore moda e bellezza. Utilizzare i diversi materiali fa cambiare anche la percezione di un’opera, la fa diventare un pezzo unico e ineguagliabile, diverso dallo scopo originario per il quale, ad esempio, erano finalizzate le copertine dei magazine per cui ho posato.

Le opere che mi sono rimaste più impresse sono le stampe sul vetro perché è un materiale particolarmente difficile da trovare con quel tipo di trattamento, soprattutto non a un livello di qualità tanto alto. In special modo ricordo l’effetto dell’acqua impresso sulla superficie vitrea di un’opera, sembrava vera! Attraverso lavori come questo gli artisti hanno voluto dimostrare che tutto è possibile, ogni tipo di materia può diventare il mezzo su cui veicolare un messaggio visivo di forte impatto ed è altrettanto importante saper scegliere quello giusto per esaltare il valore di un prodotto artistico.