Ci sono momenti nella vita in cui bisogna fare spazio al nuovo, voltare l’angolo, prendere un profondo respiro di aria fresca. Per raggiungere questa pulizia interiore, bisogna iniziare da ciò che ci circonda, liberarci del passato, di ciò che a noi non serve più ma perché no, potrebbe servire ad altri?

È così che sto facendo con abiti, borse, occhiali, scarpe…Tutti accessori collezionati in passerella per i più grandi marchi ma che è ora di cedere. Ho scatole chiuse e praticamente nuove di un vintage anni ‘80 che oggi non è più vintage perché tornato in auge.

Versace, Chanel, Valentino… Li guardo con affetto perché sono tutti prodotti creati da personalità, grandi stilisti. Ma è ora di voltare pagina.
Ci ho dato un taglio anche dalla mia parrucchiera e, mentre mi acconciava i capelli si è interessata a questa mia decisione. “Lascia qua qualcosa, magari le altre clienti ne resteranno incuriosite”.

Inaspettatamente è stato davvero così. E allora lascio anche a voi qualcosa, sia mai foste interessati. Potete contattarmi in privato per dettagli, così vi posso raccontare meglio dell’oggetto in questione a cui potete e volete dare nuova vita.

 

sandali chiari di pelle sono di Cesare Paciotti, n. 37
Occhiali con lenti nere sono uno di Fiorucci e uno di YvesSaint Laurent
Due lenti brune sono di Wings
Stivali bruni bordati e foderati all’interno di pelo bianco sono di Sergio Rossi, n. 38,5
Scarpe basse in camoscio nero sono di Versace, n. 38,5
scarpe basse aranciate sono di Green Land, n. 37

Tailleur grigio
Valentino vintage, la taglia n. 42